Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Semestene, successo per la manifestazione “Anelli della memoria”

| di Antonio Caria
| Categoria: Associazioni
STAMPA

Semestene. «Siamo qui perché noi oggi dobbiamo sfogliare un'importante pagina di storia della Sardegna. C’è una correlazione tra i moti antifeudali e Semestene ed è il fatto che uno dei protagonisti fu il parroco del paese, Don Francesco Muroni». Con queste parole il giornalista e scrittore Tonino Oppes ha aperto i lavori della conferenza dal titolo “Anelli della memoria” (facente parte di un progetto di quattro giornate, nato nel 2015 per valorizzare la cultura e le tradizioni di Semestene) che si è tenuta sabato scorso nei locali del centro polivalente. Il sindaco del paese Stefano Sotgiu e il vicesindaco Antonella Buda hanno fatto gli onori di casa ringraziando chi ha partecipato ai lavori, tra cui gli studenti dei licei di Cagliari e Pozzomaggiore. Tonino Oppes ha tracciato un quadro storico del periodo dei moti antifeudali, mentre il professor Tore Marroncheddu ha fatto una biografia di Don Francesco Muroni. L’evento è stato allietato dai canti de su cuncordu “Planu De Murtas” di Pozzomaggiore, del coro “Ortobene” di Nuoro e del coro di Usini. Dopo la conferenza, nel piazzale del comune, è stato inaugurato un bassorilievo dell’artista Pina Monne. Nel pomeriggio, presso la Chiesa di San Nicola di Trullas, il dottor Luca Sanna ha illustrato gli scavi archeologici che hanno riportato alla luce il monastero antistante la Chiesa.

Antonio Caria

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK