Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Contenzione di un paziente. La denuncia del medico silighese Gavino Maieli

I fatti avvenuti nel bergamasco

| di Mauro Piredda
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Nei giorni scorsi il Corriere di Bergamo aveva dato la notizia di un sedicenne autstico ricoverato nell'ospedale psichiatrico di Alzano Lombardo e del trattamento subito: «Deve avere avuto paura - leggiamo nel Corriere - la notte del 6 agosto 2012, quando è stato costretto e lasciato solo chiuso a chiave dentro la sua stanza. E infine deve aver avuto paura ogni notte, dal 27 marzo al 22 agosto di quell’anno, mentre veniva sottoposto a “contenzione notturna” con una fascia addominale e cavigliere per “prevenire” eventuali atti aggressivi verso di sé o verso gli altri». Contro questi metodi si era schierato lo psichiatra silighese Gavino Maieli presentando una denuncia alla Procura di Bergamo». Maieli  è ora sottoposto a un procedimento disciplinare da parte dei vertici dell'ospedale, come confermato anche da L'Unione sarda di oggi. La sua azione nasce comunque da una competenza del medico sull'argomento: il suo nome risulta negli atti del V Congresso in Sardegna di Storia della Medicina con una sua relazione (“È un matto da legare?”) sugli aspetti storici, etici, morali e clinici della contenzione fisica in psichiatria.

Mauro Piredda

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK