Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Cossoine e Pozzomaggiore, ricordata la “Strafexpedition”

| di Antonio Caria
| Categoria: Attualità
STAMPA

Cossoine. “La battaglia degli Altipiani”, meglio conosciuta come “Strafexpedition”, è stata uno dei momenti sicuramente più significativi della prima guerra mondiale. Infatti, tra il 14 e il 15 maggio 1916, l'esercito austro-ungarico ha sferrato una violenta offensiva nel vicentico contro le truppe italiane, colpevoli di aver tradito la Triplice Alleanza. L'attacco del generale Conrad fu respinto dagli uomini comandati da Cadorna. Ed è proprio nel centenario di questo famoso avvenimento storico che la Pro loco “Bastiano Unali” ha deciso di organizzare “La Memoria e il Silenzio”, uno spettacolo teatrale messo in scena lo scorso venerdì a Cossoine e replicato il giorno dopo a Pozzomaggiore. L'allestimento tecnico di Tetta Rassu, Nanda e Luciana Sotgiu, le musiche di Antonio Manca coadiuvato da Danilo Galleri e la regia di Matteo Murru e Alfredo Unali hanno accompagnato la voce degli studenti nel ricordo di quella che è stata definita dagli storici come “La grande guerra”. Proprio Unali, il curatore del progetto, nel suo intervento, ha sottolineato come non si può rimanere in silenzio di fronte a tutti coloro che sono morti. L'evento è stato aperto dal presidente della Pro loco Piero Foddanu che ha voluto ringraziare il dirigente scolastico dell'istituto superiore “Antonio Segni” di Ozieri, il professor Stefano Manca e la vicepreside Maria Giovanna Deriu nonché gli insegnanti Francesco Livesu e Costanza Sale del liceo scientifico di Pozzomaggiore. Quest'ultima ha posto l'accento sulle cause che hanno portato a questa guerra mentre il sindaco di Cossoine Sabrina Sassu ha voluto ricordare tutti i suoi compaesani che sono morti nella primo conflitto mondiale mettendo in risalto i progetti che il Comune, con le precedenti amministrazioni, ha portato avanti per la valorizzazione del cimitero di guerra ad Asiago. La serata è stata accompagnata dalle voci narranti diFabiola Casule, Chiara Fadda, Maria Teresa Fais, Danilo Galleri, Grazia Sanna, Andrea Sardu, Matteo Sias ed Edoardo Solinas hanno accompagnato i partecipanti nel ricordo di questo avvenimento. La manifestazione avrà il suo compimento il 30 novembre a Giave.

Antonio Caria

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK