Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

I corsisti di Cossoine tra i protagonisti di “L’ischis ma no l’ischis”

| di Antonio Caria
| Categoria: Attualità
STAMPA

Ploaghe. Si è svolta domenica 11 dicembre, nella splendida cornice del convento di Sant’Antonio, la manifestazione “L’ischis ma no l’ischis”, promossa dall’istituto di studi e ricerche Camillo Bellieni di Sassari. Dopo i saluti del sindaco Carlo Sotgiu, si sono sviluppati gli interventi di Maria Doloretta Lai (presidente del Bellieni) e Michele Pinna (direttore scientifico). Le conclusioni sono state invece affidate a Daniela Masia (responsabile del Coordinamento operatori di lingua e cultura sarda). Oltre cento gli attestati consegnati, alcuni dei quali sono andati ai corsisti del corso di storia della Sardegna, conclusosi nei giorni a Cossoine, tenuto dal professor Leopoldo Ortu. nel corso dell’evento sono stati premiati anche i vincitori de “Si moves sa bimba, sa Limba ti movet”, dedicato alle idee più brillanti per la promozione della lingua sarda. Il primo premio è andato a Valentino Giuliano Mocci di Bono, il secondo a Fabrizio Pedes di Bitti mentre il terzo è andato a Enrico Campana di Sassari ma originario di Orune. Molto applaudite anche le esibizioni del coro polifonico di Ploaghe e della cantante Carla Denule accompagnata al piano da Massimo Pitzalis. Nel pomeriggio si sono svolte le visite guidate, tenute rigorosamente in sardo da Francesca Masala, sia del convento che del cimitero vecchio. Nanna sotgia ha invece accompagnato i visitatori alla mostra “Con Orden del Segnor Retor”, allestita al palazzo rettorale.

Antonio Caria

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK