Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Opportunità di lavoro a Banari grazie al Cantiere Verde

| di Antonio Caria
| Categoria: Attualità
STAMPA

Banari. È stato pubblicato l’avviso pubblico di selezione per 10 unità lavorative  (6 operai generici, 2 con qualifica muraiolo e 2 con qualifica potatore) per quanto riguarda il progetto “Cantiere Verde”, le cui domande scadranno venerdì 26 maggio.

Le mansioni cui saranno destinati riguarderanno gli  interventi di manutenzione viabilità agro-silvo-pastorale, del verde urbano pulizia cunette e delle scarpate (generici), la realizzazione di muretti a secco e mantenimento dei parchi e del verde pubblico (muraioli)  e lavori di manutenzione e di forestazione su aree extraurbane e su aree verdi limitrofe al centro abitato (potatore).

La durata del rapporto è di 5 mesi (5 ore giornaliere per altrettante giornate lavorative).

Due i requisiti richiesti. Il primo è l’iscrizione nell’elenco anagrafico del CPI di Bonorva come disoccupato (residente e domiciliato e non residente ma domiciliato) mentre il secondo riguarda la non titolarità di alcuna sovvenzione pubblica o indennità di disoccupazione e/o mobilità.

Le istanze, insieme alla fotocopia della carta d’identità e alla nuova dichiarazione ISEE 2017, dovranno essere presentate al Centro per l'Impiego di Bonorva,  Via Giovanni XXIII ,  Bonorva, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30. Il martedì e il giovedì anche di pomeriggio dalle 15.30 alle 17.00

Il giorno, la data e l’orario di svolgimento della prova d’idoneità saranno comunicate entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria.

Secondo la convezione stipulata tra il Comune e L’ASPAL, il primo potrà avvalersi dei criteri di stabilire turnazioni per l’esecuzione dei lavori, limitare ad un solo componente del nucleo familiare la possibilità di assunzione nel cantiere, avvalersi dell'attività di preselezione del CPI anche per l'avviamento dei lavoratori con titolo di studio superiore a quello della scuola dell'obbligo con l’utilizzo dei medesimi criteri adottati per gli altri avviamenti e di attuare i progetti (legge 381del 1991 in materia di affidamenti diretti a cooperative sociali di tipo B).

Prevista, inoltre, la non assunzione per i successivi 12 mesi, i lavoratori e/o le lavoratrici che abbiano rassegnato le dimissioni da altri cantieri comunali e per 18 mesi quelli/e che siano stati licenziati dalla medesima amministrazione comunale per giusta causa e giustificato motivo soggettivo.

Antonio Caria

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK