Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Thiesi celebra i quarant’anni di Radio Tele Meilogu

| di Antonio Caria
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Thiesi. Nell’arco della nostra vita, sono tante le date che, per un motivo o per un altro, non potranno mai essere dimenticate. Una di queste è il 4 settembre del 1977.  Un giorno come un altro ma che, per la comunità tiesina ma, soprattutto per tutto il territorio meiloghino, segna l’inizio delle trasmissione di Radio Tele Meilogu.

 

Per quattordici lunghi anni, le sue trasmissioni hanno riscosso un enorme successo tra gli ascoltatori e andavano dall’intrattenimento, passando la cultura e la musica sarda, senza tralasciare ovviamente lo sport.

 

Nata come cooperativa, andò avanti per un periodo grazie all’autofinanziamento. In seguito, la fonte di sostentamento era data dalla pubblicità. Il progetto doveva portare anche alla nascita di un canale televisivo, ma l’idea non andò in porto. Ogni tematica aveva il suo presentatore. Una collaborazione che ha visto protagonista buona parte della comunità.

 

Dal punto di vista musicale, la radio era sempre aggiornata. All’inizio, causa le scarse finanze, si doveva decidere su quali dischi puntare ma subito dopo, furono le stesse case discografiche a inviare le novità del momento. Vari i generi presenti che variavano dalla jazz alla musica classica. Proprio a quest’ultima era dedicata a una rubrica curata da Antonello Deiana. L’emittente ospitava una volta alla settimana le esibizioni degli alunni delle scuole.

 

 “Sportivissimamente…lo sport” era la sigla che dava inizio al programma dedicato agli amanti del pallone. Con l’ausilio dei vari collaboratori, era possibile seguire le partite delle squadre dell’intero Meilogu, tra cui quelle della Polisportiva Thiesi e del Pelau. Proprio quest’ultima portava lo sponsor di “Radio Tele Meilogu”. Il sabato andavano in onda le anteprime, con le interviste agli allenatori.

 

Non veniva tralasciata la politica. Durante il periodo elettorale, venivano ospitati dibattiti tra i candidati, non solo locali. Altri programmi molto seguiti erano “Di fronte alla legge”, “Sabato Quiz” e “Venga a prendere un caffè con noi”. Non mancavano le rassegne stampa, i notiziari e l’oroscopo.

 

Un altro dei momenti più attesi erano quello sulla musica sarda e sulla cultura, con la le dirette delle gare a chitarra e la messa in onda delle gare poetiche. Organizzato anche un premio di poesia. Famose le trasmissioni di Demetrio Ruda che ospitava i poeti e i cantanti del territorio.

 

Nel 1991, con l’introduzione di una legge che regolamentava il sistema audiotelevisivo, la radio dovette cessare le trasmissioni.

 

Tuttavia, nei cuori e nell’animo dei tanti appassionati, è sempre rimasto vivo il ricordo di Radio Tele Meilogu e, proprio in occasione del quarantesimo compleanno, si è deciso di organizzare una manifestazione che avrà luogo giovedì 7 settembre alle 19.00.

 

La serata, inserita all’interno dei festeggiamenti della Madonna di Seunis, sarà presentata da Francesco Pinna. Sono invitati tutti i collaboratori e i fondatori storici. Previsto l’ascolto di alcune registrazioni relative ai programmi, video, testimonianze e ricordi. Alle 20.00 è in programma la presentazione del libro " Riva e l'isola nel pallone", a cura di Giovanni Gelsomino.

Antonio Caria

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK