Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Cagliari, non è vietato sognare nuovi record

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Quello che ha chiuso i battenti solo qualche mese fa è stato indubbiamente l’anno delle scommesse sportive, sia online, come quelle che troviamo su netbet.it, che in agenzia.

A tirare la volata sono state le puntate sui mondiali di calcio in Russia. In Italia la raccolta ha sfiorato il mezzo miliardo di euro, con una crescita di oltre settanta punti in percentuale rispetto al valore registrato con Brasile 2014. E pensare che all’edizione sudamericana del torneo iridato aveva preso parte anche la nazionale azzurra, mentre la scorsa estate siamo stati costretti (dalla Svezia) a fare da spettatori.

Circostanza, l’assenza alla coppa del mondo, già accaduta nel 1930 e nel 1958.

Smaltita la delusione è però venuto il tempo di tuffarci nuovamente nel campionato di Serie A.

Il numero 39 per il Cagliari calcio, che fece il suo esordio oltre mezzo secolo fa, in occasione della stagione 1964/1965.

Da quando la vittoria vale tre punti, rivoluzione messa in atto alla vigilia del torneo 1994/1995, i rossoblù hanno disputato 19 campionati di Serie A. Il bottino più sostanzioso è arrivato al termine del torneo 2008/2009, quando la classifica finale recitava 53 punti e nono posto. Una prestazione figlia di 15 vittorie, 8 pareggi, 15 sconfitte, con 49 gol all’attivo contro i 50 incassati.

Al timone di quella formazione c’era un giovane allenatore che si sarebbe poi fatto conoscere al grande pubblico: il livornese Allegri, lo stesso che, a meno di clamorosi intoppi, condurrà la Juventus alla conquista del suo ottavo scudetto senza soluzione di continuità.

Al momento in cui scriviamo, dopo il lunch match della 32esima giornata, i punti raccolti dai rossoblù ammontano a 37. Ma con 6 giornate ancora da disputare e sul tavolo 18 punti da assegnare, non sembrerebbe vietato sognare di scrivere nuovi record.

Il calendario stilato dal cervellone elettronico la scorsa estate riserva ancora tre match fra le mura di casa e tre in trasferta. Vero e proprio tour de force sarà quello fra il 34esimo e il 36esimo turno: escursioni a Roma e Napoli, fra l’altro di seguito, impegno sull’isola con la Lazio. Più abbordabili, almeno sulla carta, le sfide contro Frosinone, Genoa e Udinese.

Allora diamo uno sguardo ai precedenti in Serie A con questi ultimi tre club.

Con i ciociari sarà una prima volta in Sardegna. L’unico incrocio con i giallazzurri è quello del girone d’andata, quando la sfida si chiuse in pareggio col risultato di 1-1.

In casa del Grifone il Cagliari non vince dalla stagione 2013/2014, poi 3 KO di fila.

 

Confronti diretti col Genoa squadra di casa (Serie A)

3 vittorie Cagliari

7 pareggi

9 vittorie Genoa

22 gol fatti Cagliari

35 gol fatti Genoa

 

Sull’isola gli ultimi 4 incroci nel massimo campionato sono terminati tutti col segno 1 in schedina.

Confronti diretti col Cagliari squadra di casa (Serie A)

9 vittorie Cagliari

7 pareggi

7 vittorie Udinese

33 gol fatti Cagliari

30 gol fatti Udinese

 

Se i ragazzi di Maran dovessero ripetere il cammino fatto nel girone d’andata, prima della conclusione del campionato arriverebbero comunque altri 5 punti, portando il bottino finale a quota 42.

Sempre meglio dello scorso campionato e punteggio da cui partire per la stagione 2019/2020.

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK