Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Santa Teresa di Gallura, la tua prossima meta estiva!

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Conosciuta per le sue tante bellezze paesaggistiche, e per essere il comune più a settentrione della Sardegna (almeno, sulla terraferma), Santa Teresa di Gallura può ben rappresentare la tua prossima privilegiata meta estiva durante un viaggio in questa straordinaria isola. Ma che cosa puoi vedere in questo meraviglioso borgo? Cosa fare e vedere a Santa Teresa di Gallura?

In primo luogo, sappi che giungere in questa località è molto più facile di quanto possa sembrare dando uno sguardo alla cartina. Prima di leggere oltre, pertanto, scopri come arrivare a Santa Teresa di Gallura in modo facile e veloce!

Detto ciò, il territorio di Santa Teresa di Gallura ti apparirà incontaminato e puro, senza termini di riferimento in tutta la macro area. Ti rimarrà facilmente impresso per i suoi colori, per i profumi di mirto e rosmarino, per i panorami e per le tante attrazioni paesaggistiche e non solo, che questo borgo di pescatori fondato agli inizi dell’800 ti saprà regalare.

In proposito, non tutti sanno che Santa Teresa di Gallura si chiama così perché la cittadina fu fondata da Re Vittorio Emanuele I di Savoia, in onore della moglie, Maria Teresa. La bellezza del luogo era di facile ispirazione per una simile “celebrazione”, anche se probabilmente il Re non poteva immaginare che duecento anni dopo Santa Teresa di Gallura sarebbe stata eletta come una delle “regine” del Mediterraneo per quanto attiene la bellezza della sua località. Da qui, e dalla sua posizione strategica, ogni giorno partono inoltre collegamenti per l’arcipelago della Maddalena o per la Corsica, permettendo così di sfruttare Santa Teresa come base di partenza per escursioni fuori porta.

Detto ciò, i 48 km di coste di Santa Teresa di Gallura rendono questa località un immancabile punto di riferimento per chi vuole vivere il mare da solo, con gli amici, in coppia o con la famiglia. Punta Falcone, cala di La Marmorata, Valle dell’Erica, Conca Verde e Porto Pozzo, sono solamente alcuni dei più noti angoli di paradiso di questo territorio, arricchito da spiagge bellissime come quella de La Licciola, vicino a Palau, o ancora la spiaggia del Liscia.

Considerato che non di solo mare vive Santa Teresa di Gallura, val la pena rammentare che rimane pur possibile fare delle belle passeggiate a cavallo, o delle esperienze di trekking, così come archeotour alla scoperta di importanti siti archeologici, o ancora tour enogastronomici per chi volesse migliorare la propria conoscenza con i piatti e con i vini tipici della Gallura.

Valutato poi che la cittadina è chiaramente orientata al turismo, è possibile passeggiare, soprattutto d’estate, tra locali, ristoranti, negozi, bancarelle a molto altro ancora. Se poi non sai da dove partire, metti nel navigatore Piazza Vittorio Emanuele I: si tratta del centro del borgo, dove si tengono buona parte degli eventi musicali, folkloristici ed enogastronomici. E dove il giovedì mattina viene organizzato un mercato di ambulanti, in cui acquistare degli ottimi prodotti tipici sardi da gustare nel tuo soggiorno, o da portare a casa come pratico e gustoso souvenir!

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK