logo
27/11/2013, 15:09 | Di Francesca Arru | Categoria: Attualità

Capodanno 2014: Sassari rinuncia alla Piazza – o no?

Capodanno 2013
Capodanno 2013

SASSARI. Mentre nel Meilogu, così come in molti altri territori dell’Isola, prosegue la corsa alla solidarietà a favore delle Comunità colpite dalla recente alluvione provocata da “Cleopatra”, il rigido calo delle temperature ha ricordato ad una Sardegna duramente prostrata l’imminente arrivo delle festività natalizie. Con  il dicembre alle porte, il Comune di Sassari si accinge come ogni anno a proporre il calendario di eventi previsti a cornice del Natale: il sindaco Gianfranco Ganau e l’Assessore alla Cultura Dolores Lai hanno illustrato, attraverso la consueta conferenza stampa, un elenco di una settantina di appuntamenti (ridotti rispetto allo scorso anno, in cui erano stati proposti al pubblico circa novanta eventi fra mostre, concerti e spettacoli).
In un clima che vuole assimilarsi al rigore ed alla sobrietà imposti su più fronti dalla lacerante crisi economica – che ha colpito, in particolare, il settore del commercio del capoluogo del Nord Sardegna – gli amministratori comunali hanno sottolineato più volte la mancanza dell’evento “clou” del “Natale Sassarese”: il tradizionale concerto-spettacolo di Capodanno, che si preannuncia come grande assente per dichiarata mancanza di fondi. Una dichiarazione d’intenti che ricalca esattamente quanto annunciato esattamente un anno fa, a fine novembre 2012 quando gli stessi protagonisti della scena politica locale avevano prospettato una fine dell’anno “senza botto”, a causa del budget dimezzato nelle casse comunali.
L’esito del 2012, però, si era poco dopo ribaltato con un colpo di scena in cui, rinvenuti i fondi (la Giunta Comunale aveva prelevato la cifra necessaria per realizzare il concerto della “Bandabardò” dal Fondo di riserva), a dicembre inoltrato era stata fatta marcia indietro annunciando che il Capodanno in Piazza si sarebbe regolarmente svolto.
Si attendono, dunque, potenziali sviluppi: il capitolo “Festività 2013” è davvero definitivamente chiuso o gli abitanti del Meilogu potranno riversarsi anche quest’anno in Piazza d’Italia, per dare il benvenuto al 2014 a suon di musica, spumante e panettone?

Facebook
Fb
Twitter
Tw
Google+
Gp
Invia ai tuoi amici
Mail
Contatta l'autore
Mail
Stampa l'articolo
Stampa
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER




Sportube
Meteo Meilogu
Radio Università
Seguici su Facebook