Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Sabato 14 e domenica 15 ottobre il primo fine settimana dedicato Al Festival Storicamente

| di Angelo Deriu, presidente Isperas
| Categoria: Comunicati Stampa | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Sabato 14 e domenica 15 ottobre si terrà il primo fine settimana dedicato Al Festival Storicamente, dopo l'anteprima del 1 ottobre svoltasi presso la Locanda Minerva. Sabato alle ore 17 presso il Santuario di N.S. di Bonuighinu Giuseppina Deligia dialogherà con gli scrittori Eliano Cau, che presenterà la sua ultima opera "Son luce e ombra"(ed. Condaghes) e Matteo Strukul. Quest'ultimo è uno degli autori più attesi del festival. Recente vincitore del premio Bancarella 2017 con il primo romanzo della saga dei Medici da cui è stato tratta l'omonima serie televisiva andata in onda su Raiuno la scorsa stagione, ha venduto in tutto il mondo milioni di copie dei primi tre romanzi della serie (“Un uomo al potere”, “Una dinastia al potere”, “Una donna al potere” ed. Newton Compton). A breve, il 23 ottobre, uscirà il quarto e ultimo libro della serie "Decadenza di una famiglia". Proprio in occasione del festival StoricaMente l'autore leggerà, in anteprima assoluta per il pubblico, l'inizio del nuovo romanzo. L'incontro sarà accompagnato dalle musiche rinascimentali del '500 interpretate dai musicisti Alessandro Cugudda (viola) e Maria Mordenti (violino). Domenica 15 ottobre doppio appuntamento. La mattina alle ore 11 presso l’ex Casa Parrocchiale di Cossoine Lucia Cossu presenterà il romanzo “Sos ojos de Donoria” (ed. La Torre), che riscopre il mito della principessa Donoria e della maledizione del villaggio di Rebeccu, con gli autori MULAS-PIRASTU-PISCHEDDA. Per poi passare all’atteso incontro con l’affermata scrittrice Milena AGUS, reduce dal successo del suo ultimo romanzo “Terre promesse”, che con il suo unico romanzo storico scritto a quattro mani con Luciana Castellina, “Guardati dalla mia fame” (ed. Nottetempo), ci porterà tra i braccianti agricoli della Puglia del secondo dopoguerra con la scrittrice. Nel corso dell’incontro verrà eseguito un reading musicale tratto dall’opera di Milena Agus a cura dei ragazzi del Liceo Scientifico di Pozzomaggiore coordinati dalla Pro Loco “Bastiano Unali” di Cossoine. Voce narrante: Fabiola Casule, Chiara Fadda, Maria Teresa Fais. Pianoforte: Egidio Campus.Nel pomeriggio a Semestene, alle ore 17 presso il centro sociale-giardini, il giornalista Giacomo Serreli intervisterà Pietro MAURANDI che con “Falsi e Bugiardi” (ed. Arkadia) racconta le tormentate vicende legate alle Carte d’Arborea. Con “I Fantasmi dell’Impero” (ed. Sellerio) gli autori CONSENTINO-DODARO-PANELLA, al loro primo intenso e potente romanzo, ci portano, con tutta la cruda forza delle carte di un vero processo, nell’Etiopia coloniale. A giudizio della critica uno dei più formidabili romanzi scritti negli ultimi tempi. Un’avventura da leggere tutta d’un fiato. L’incontro di Semestene sarà introdotto dalla musica jazz del duo Roberto Palmas e Valter Alberton. Durante l’intera durata del festival, a partire da venerdì 13 sino a domenica 22, sarà inoltre possibile visitare, presso il Centro Sociale di Pozzomaggiore, la mostra fotografica “LA GUERRA A FUOCO”, su gentile concessione del “CLUB MODELLISMO STORICO CAGLIARITANO” e di Alberto Monteverde, curatore della mostra e autore dell’omonimo libro. Dal Carso all’Altopiano di Asiago, dalla Bainsizza a Trieste. La Grande Guerra dei Sardi nelle fotografie dell’Archivio del Generale Carlo Sanna e delle raccolte Bellieni, Cocco Ortu, Deidda, Figari, Niccolai e Tola. I National Archives di Washington e Londra. Il progetto è promosso dalla Fondazione di Sardegna con il Patrocinio del Rotary Club di Cagliari Sud. Nella mattina di sabato 14 ottobre si svolgerà l’incontro dello scrittore Matteo Strukul con gli studenti del Liceo Scientifico di Pozzomaggiore. Pozzomaggiore 09/10/2017

Angelo Deriu, presidente Isperas

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK