Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Ozieri, riparte il "Bisarcio Project"

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
Foto di Antonio Romano Liscia (da Flickr)

OZIERI. Sono iniziati lunedì 19 Agosto e proseguiranno fino al 14 Settembre i lavori del “Progetto Bisarcio” e della II Campagna di scavo nell’importante sito in Comune di Ozieri, grazie alla collaborazione tra l’Università di Sassari (Cattedre di Archeologia Medievale e Postmedievale e di Metodologie della Ricerca Archeologica - Dipartimento di Storia, Scienze dell’Uomo e della Formazione), l’Amministrazione Comunale di Ozieri e la Soprintendenza Archeologica di Sassari e Nuoro.
I lavori si svolgono in regime di concessione ministeriale di scavo, da parte del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali (Mibac) al Comune di Ozieri. Il Direttore scientifico del progetto è il Prof. Marco Milanese, mentre la Dott. ssa Angela Antona è il Funzionario Archeologo di zona della Soprintendenza Archeologica.
Lo scavo è realizzato dal gruppo di ricerca diretto dal prof. Marco Milanese ed in particolare dagli archeologi medievisti Giovanni Frau, Carla Sgarella, Alessandra Deiana, Maria Cherchi, Maria Chiara Deriu, Antonella Bonetto, Manuela Simbula, Anna Rita Becciu, Paola Derudas, Martina Zipoli, Matteo Pipia, Maura Sedda, Antonella Deias, coadiuvati dai Dottorandi Leila Moshfegh Monazah e Maily Serra, dagli Specializzandi in Archeologia Silvia Ligas, Claudia Cocco, Francesca Collu, Cristiana Cilla e Sara Puggioni e dagli Studenti Ilaria Fadda, Caterina Bruno, Maria Paola Bulla, Giancarlo Deruda, Angela Murtas, Cinzia Moro, Claudia Nieddu, Emanuela Masala e Marta Macrì.
Fanno parte del Bisarcio Project anche il Prof. David Kelvin, studioso del DNA antico dell’Università di Toronto, da tempo attivo in ricerche in Sardegna e la Dott.ssa Nikki Kelvin dell’Università di Sassari, in previsione del ritrovamento di resti scheletrici umani nell’area circostante la basilica di Sant’Antioco di Bisarcio.
I lavori sono organizzati con un esplicito taglio didattico e rientrano nel più ampio progetto della “Scuola Estiva di Archeologia Medievale” diretta dal Prof. Marco Milanese e che quest’anno ha già visto impegnato il gruppo di ricerca e gli Studenti nelle indagini a Mesumundu (Siligo), con importanti risultati di nuova conoscenza su questo sito centrale per l’altomedioevo e per l’età giudicale del Meilogu.

redazione

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK