Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pro Loco Cossoine, il bilancio di "Autunno insieme"

| di comunicato Pro Loco Cossoine
| Categoria: Comunicati Stampa | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
foto inviata dalla Pro Loco Cossoine

Si è svolta a Cossoine, tra il 10 e il 17 ottobre 2015, la manifestazione “Autunno Insieme” promossa dalla Pro Loco “Bastiano Unali”.
Tre appuntamenti per adulti e piccini, pensati all’insegna dell’aggregazione culturale e sociale. Il 10 ottobre i bambini della scuola calcio di Cossoine e Pozzomaggiore si sono dati appuntamento all’anfiteatro comunale per una partita amichevole, aperta alle diverse categorie di esordienti, micro e micro micro. Nonostante la pioggia battente delle ore precedenti, con livello rosso di allerta meteo per la Sardegna, dalle ore 15.00 il cielo ha regalato un tiepido sole e la scomparsa delle nubi all’orizzonte. Un clima rivelatosi ottimale sia per la competizione sportiva sia per genitori, amici e sostenitori intervenuti. A seguire, sotto la corazza della “tartaruga” del centro sociale, si sono svolte le premiazioni con la consegna di attestati e portachiavi ricordo, il tutto bagnato con bibite, dolci e allegria di un party targato Nutella.
Domenica 11 ottobre, presso la zona archeologica “Aidu Corruoe”, i bambini di Cossoine frequentanti la scuola primaria e dell’infanzia si sono incontrati per dar vita al laboratorio culturale intitolato “dal chicco al pane, la straordinaria avventura di un semino”. Con la collaborazione della società di gestione aree archeologiche Irei Srl di Villagrande Strisaili, il progetto, guidato dalla Dr.ssa Mariangela Cau, ha coinvolto bambini e adulti in un percorso di rivisitazione primitiva dell’antica lavorazione del pane. Introdotto dalla presentazione del nuraghe e della sua funzione storica nel corso del tempo, il laboratorio ha ricostruito, affidandone la manualità agli stessi bambini, le fasi sperimentate dall’uomo nella scoperta dell’alimento base, il pane. I bambini hanno potuto quindi rievocare la macinazione manuale del grano con l’utilizzo di macine in pietra, nonché realizzare impasti di farina e acqua decorati con pintadere e valve di conchiglie. Attraverso il tagliuzzamento dei semini hanno così ottenuto la farina che, impastata con acqua, ha portato alla realizzazione di pagnottine, poi adagiate su pietre scaldate al fuoco.
Facile immaginare l’emozione dei bambini, nonché la loro attesa davanti al focolare, prima di consumare il rito di una antica merenda da loro incredibilmente realizzata. Fra le allegre note della  fisarmonica di Davide Virgilio, i bambini hanno poi gustato la magia del gioco all’aria aperta.
L’evento è proseguito con la visita guidata al sito archeologico, ingresso all’interno del nuraghe Corruoe e presentazione degli ultimi lavori di scavo, riconoscimento delle perimetrie delle capanne adiacenti, illustrazione delle peculiarità del nuraghe Aidu e della “tomba dei giganti”.
L’evento “Autunno Insieme” si è concluso il 17 ottobre, con la gita sociale presso Orgosolo, in occasione della manifestazione “Cortes Apertas”. Un pullman granturismo strapieno in ogni ordine di posto, che ha regalato a bambini, adulti e ragazzi una piacevole giornata all’insegna della scoperta e dello stare insieme. Quattro paesi - Cossoine, Pozzomaggiore, Padria e Bonorva – si sono dati appuntamento presso la piazza del Popolo in un’ottima giornata di sole. Dopo la sosta colazione presso Orotelli, la comitiva è arrivata dritta al paese barbaricino, per l’occasione colmo di turisti. Botteghe artigiane, prodotti locali, accoglienza e tanta ospitalità sono stati gli ingredienti della giornata. Meraviglia e stupore per la visita guidata al museo del baco da seta, al museo cinematografico dedicato all’opera “Banditi a Orgosolo” di Vittorio de Seta, alla casa Corraine, alla cripta e alla casa natale della beata Antonia Mesina.  L’appetito è stato a suo tempo stuzzicato da una lunga fila di maialetti impalati ad arrostire sullo spiedo; ne è seguito un ottimo pranzo in agriturismo - delizioso e abbondante - preludio a una passeggiata pomeridiana fra le cortes, prima che le luci della sera segnassero il rientro alle località di partenza.

comunicato Pro Loco Cossoine

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK