Rimani sempre aggiornato sulle notizie di meilogunotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Banari, presentata la lista di Antonio Carboni

| di Antonio Caria
| Categoria: Politica
STAMPA
printpreview

Banari. Nella giornata di venerdì Antonio Carboni, attuale assessore alla cultura e candidato sindaco per la lista “Uniti per Banari”, ha presentato alla popolazione la sua squadra e il programma per le prossime elezioni comunali che si terranno domenica 5 giugno. «Una lista che si caratterizza come lista unitaria e che ottiene la stragrande maggioranza delle preferenze da parte del paese non può finire dopo cinque anni». Con queste parole, nel suo discorso introduttivo, ha sottolineato come l’idea di creare questo gruppo «sia venuta fuori dopo vari confronti con la convinzione che la gente ci avrebbe chiesto di continuare nella strada intrapresa». Nel presentare la sua lista, Carboni ha ribadito come la presenza di sette donne all’interno del suo gruppo, «è un motivo di orgoglio per Banari e sono sicuro che le candidate dimostreranno nei fatti le loro grandi capacità». Il candidato sindaco ha inoltre ringraziato quanti non fanno più parte della lista ma che hanno dato un contributo fondamentale alla nascita del nuovo gruppo. «Il programma – ha concluso Carboni – è aperto ai contributi di chi vorrà esserci vicino perché l’attività amministrativa non è soltanto frutto di chi sta all’interno del consiglio comunale ma anche di chi sta fuori».

Paoletta Cabras ha evidenziato le motivazioni della sua candidatura, dovuta «alla grande stima che ho del candidato sindaco». Un punto del programma toccato dalla candidata è quello dell’apertura della “casa alloggio” per dare la possibilità agli anziani di Banari, ospitati in altre case di riposo, di poter rientrare nel loro paese natale. Citata la riproposizione dei corsi e dei soggiorni già avviati dalla passata amministrazione, del servizio prelievi e dello screening e delle iniziative a favore dei bambini.

Daniela Tola ha parlato del programma che riguarda le opere pubbliche: «Una delle prime azioni della nuova amministrazione comunale sarà quello di approvare il piano urbanistico comunale, che è stato già definito nelle sue linee guida più importanti». Altri punti trattati dalla Tola sono la conservazione del centro storico e l’inserimento del sito della Madonna di Cea al centro di un percorso storico nazionale dopo il restauro della facciata grazie a dei finanziamenti già stanziati dalla C.E.I. «Altre nostre priorità ha aggiuntosono quelle del miglioramento della viabilità delle campagne, dell’ installazione degli impianti fotovoltaici e dell’attivazione della banda ultralarga. Per migliorare la sicurezza del paese sarà installato un impianto di videosorveglianza».

Lorenzo Meloni ha illustrato le problematiche che ha dovuto affrontare la precedente amministrazione relative al bilancio. «Questa crisi – ha sottolineato – ci ha attanagliato sin dal primo momento del nostro insediamento. A causa di ciò molti piccoli comuni, come Banari, si sono trovati in difficoltà causate, anche, da alcuni vincoli imposti dalla Comunità europea e dalla Regione». Ha sottolineato inoltre come, anche grazie a numerosi sacrifici (tra cui una rivisitazione del bilancio), «si sia riusciti a fare dei risparmi». Un ringraziamento è andato all’assessore Tonino Porcheddu e agli uffici competenti per il lavoro fatto. «Se saremo chiamati a governare – ha concluso –, continueremo sulla strada tracciata dall’amministrazione uscente, arrivando alla completa digitalizzazione dell’attività amministrativa del comune in maniera tale da eliminare altri sprechi». Sottolineato infine «il ruolo fondamentale della pagina facebook dell’amministrazione comunale come valido strumento di informazione».

Donatella Manca, una delle new entry, ha parlato del funzionamento della macchina amministrativa e dei finanziamenti a cui i Comuni possono accedere: «il nostro obiettivo – ha dichiarato – è quello di approfittare di tutti i vantaggi derivanti dal nuovo piano di sviluppo rurale».

L’ultimo intervento è affidato a Marco Carta che ha sottolineato l’importanza della cultura e delle associazioni nella vita del paese e come «il nostro intento sia quello di sostenere queste associazioni e di dare maggior risalto alle manifestazione ormai storiche che vengono organizzate a Banari». Alla fine della serata si è sviluppato un dibattito tra alcuni dei presenti e i componenti della lista.

Antonio Caria

Contatti

redazione@meilogunotizie.net
mob. 389.8213416
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK