Partecipa a MeiloguNotizie.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

“Seguendo i sentieri del rosso”. A Bonnanaro una nuova mostra presso la GovanorArt di Gian Carlo Marchisio

Condividi su:

BONNANARO. Sarà inaugurata sabato 2 giugno, alle 18.00 presso la GovanorArt di Gian Carlo Marchisio in via Budroni 9, la mostra “Seguendo i sentieri del rosso” progettata e curata dallo stesso Marchisio e da Paolo Bernardini (autore dei testi del catalogo).

Saranno ventidue gli artisti che racconteranno le emozioni, le suggestioni e le pulsioni scaturite dal loro intimo e personale viaggio attraverso i cromatismi del rosso: Gilda Brosio, Giancarlo Catta, Andrea Chessa, Gabriella Corso, Francesco Farci, Vincenzo Gatti, Angela Guiffrey, Diedeux HVA, Carmelo Rocco Iaria, Maria Antonietta Mameli, Gian Carlo Marchisio, Gigi Musa, Yoko Okuyama, Maria Antonietta Onida, Flaviano Ortu, Elisa Ottaviani, Gianmario Pedroni, Marilena Pitturru, Francesco Preverino, Giovanna Secchi, Mario Tomasello, Elisabetta Viarengo Miniotti.

L’esposizione sarà visitabile fino a domenica 17 giugno con i seguenti orari: 18.00/20.00 (feriale); 10.30/13.00 e 18.00/20.00 (festivo). L’organizzazione e il coordinamento sono affidati a Eliana Budroni e a Sandra Manca. L’ingresso è libero.

«L’Associazione GovanorArt – si legge nella nota ufficiale – risiede in un’antica casa in pietra nel centro di Bonnanaro (Sassari), una struttura abitativa tradizionale ristrutturata con l’obiettivo della conservazione e valorizzazione del preesistente. L’abitazione mantiene il fascino e la memoria di luoghi vissuti che hanno segnato la storia locale. Le tre stanze del piano terra, il fresco loggiato e i cortili interni ricchi di piante e di fiori, sono la nostra dimora dell’arte: le stanze sono diventate sale espositive dove si susseguono da tempo eventi che raccontano l’arte contemporanea attraverso la pittura, la scultura, la fotografia e l’incisione. Nostri obiettivi sono la divulgazione e la valorizzazione delle espressioni artistiche contemporanee, insieme alla promozione dello sviluppo e della crescita culturale del territorio, attraverso un denso e suggestivo dialogo tra arte, cultura, realtà nazionale e internazionale».

Condividi su:

Seguici su Facebook